Vai ai contenuti

Menu principale:

Eiaculazione Precoce

Eiaculazione Precoce - un Quadro generale del Disturbo

ti aiuto contro l'eiaculazione precoce
Quando si parla di eiaculazione precoce, per l’uomo è sempre un ostacolo riuscire ad affrontare l’argomento: il primo riflesso, infatti, è quello di cedere alla vergogna, al senso profondo di frustrazione ed inadeguatezza che la società stessa e la concezione del macho pongono in essere. 

L’uomo, infatti, deve essere virile, pena la “decadenza dello status” di macho, una condizione questa che, a parte il non trovare un sano riscontro nella realtà, sa anche di atavico provincialismo.
Eppure la difficoltà nel non riuscire a gestire un’eiaculaizone precoce può davvero rappresentare un serio problema non solo nella vita sessuale dell’uomo, ma anche nel modo di rapportarsi alle donne e alla propria compagna. 

Spesso accade che ci si chiuda a riccio per evitare di essere derisi, sia che si abbia una compagna stabile, sia che si cerchi un incontro occasionale: in entrambi i casi l’eiaculazioni precoci sono dietro l’angolo e la figuraccia è assicurata.
 
Chi cerca un incontro occasionale oppure chi sta cercando una fidanzata, spesso si astiene completamente dalla voglia di approcciare nuova gente: si sa, il sesso è il primo passo fisico che conduce verso una conoscenza più caratteriale, ma la paura di fare cilecca riesce spesso a spingere giù ogni tipo di voglia e volontà di reagire alla situazione. 

Chi, invece, ha una relazione stabile, in genere cerca in tutti i modi di evitare il sesso, magari fingendosi già addormentato prima che la partner arrivi a letto, oppure evitando ogni tipo di occasione che possa spingere ad un rapporto sessuale.

E poi ci sono le classiche scuse di rito: sono stanco e stressato, il cane mi guarda e mi imbarazza, è stata una giornata pesante, ecc. Ma la realtà è diversa e va affrontata per quella che è, senza timore e vergogna. Infatti l’eiaculazioni precoce è un problema che c’è, esiste e va eliminato, perché si può e si deve eliminare e per farlo il primo passo è proprio quello di ammettere di avere un problema e chiedere aiuto ad uno specialista del campo.

Rimedi e soluzioni

Per curare l’eiaculazioni precoce esistono tanti e diversi rimedi, non tutti indicati per ogni persona, e da scegliere secondo le proprie propensioni, la gravità del caso e alla salute fisica. Sicuramente la prima soluzione che viene in mente per contrastare il coito precoce è quello dei farmaci. 

In commercio esistono decine e decine di prodotti farmaceutici per contrastare questo fastidio: spray, pillole e simili che però, oltre a costare tanto, comportando anche una serie di controindicazioni non sempre piacevoli.

Sull’altro fronte dei rimedi per contrastare l’eiaculazioni precoce c’è la medicina alternativa, quindi l’omeopatia, la medicina tradizionale cinese, la fitoterapia, i fiori di Bach e i massaggi ayurvedici. I rimedi naturali così concepiti vanno a curare l’eiaculazioni precoci partendo dal rilassamento del corpo e dalla cura dell’egoismo sessuale.

Infine abbiamo i metodi giudicati più efficaci che sono quelli della respirazione ed egli esercizi, che vanno implementati con costanza e che, alla lunga, danno risultati ottimi e nessun tipo di controindicazione. Inoltre, questi rimedi hanno la capacità di insegnare all’uomo come gestire le proprie emozioni e i propri sentimenti sotto le lenzuola semplicemente utilizzando la forza della mente.

L’eiaculazioni precoce può rappresentare un serio problema per un uomo e per la stabilità della coppia: senso di ansia prima del rapporto, frustrazione per la rapidità del sesso stesso e il senso di chiusura ed inadeguatezza successivo all’atto eiaculatorio, possono divenire dei veri e propri ostacoli insormontabili anche per la più rodata delle coppie.

Molto spesso gli uomini si chiudono in sé stessi e non chiedono aiuto neanche ad uno specialista, convinti di essere semplicemente imbranati oppure per la troppa vergogna della propria condizione. Ed invece il più grande errore è proprio questo: chiudersi in sé stessi e non cercare risoluzione.

Si, perché i rimedi per l’eiaculazioni precoce esistono e sono davvero tanti, tecniche specifiche e mirate che vanno a risolvere questo annoso problema che, nonostante non sia particolarmente discusso, affligge circa il 40 – 45 % della popolazione mondiale.

In genere, i rimedi più utilizzati contro l’eiaculazioni precoce sono quelli farmaceutici, come gli spray che anestetizzano il glande, oppure il priligy o altro ancora, ma in realtà non sempre queste medicinali si presentano come particolarmente validi, soprattutto per via delle controindicazioni alle quali conducono (senza contare i costi piuttosto alti proposti dalle case farmaceutiche).

Rimedi molto più significativi e dagli ottimi risultati contro l’eiaculazioni precoce sono, invece, quelle afferenti alla medicina alternativa, come l’omeopatia, i massaggi ayurvedici, la fitoterapia, ecc., tutti rimedi che vanno ad agire sulle stato di tensione ed ansia che si genera nel soggetto che soffre di eiaculazioni precoce, ponendolo in condizione di rilassarsi e di essere meno egoista nel rapporto e nei confronti della propria partner. 

I rimedi naturali vanno, ovviamente, sempre osservati secondo una precisa terapia che dovrà essere consigliata da un medico specialista dopo un consulto mirato. Naturalmente, però, tisane rilassanti e massaggi benessere non possono che fare bene e sono assolutamente privi di controindicazioni.

Sempre discettando fra i vari rimedi possibili per curare l’eiaculazioni precoce, sicuramente non possiamo non parlare del potere della mente e della respirazione. 

Anche se detto così può sembrare un rimedio da pseudo santoni, in realtà nell’80% dei casi l’eiaculazioni precoce è una disfunzione che deriva da uno stato psico – fisico di stress oppure di una cattiva elaborazione di un evento sessuale e quindi, utilizzando un termine profano, possiamo asserire si tratti di un problema esclusivamente “di testa”. Il controllo congiunto della mente per gestire la respirazione prima e durante il rapporto sessuale può aiutare l’uomo a rilassarsi, a gestire meglio le proprie emozioni e quindi a durare di più durante il sesso
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu